Firefox 4 supera Internet Explorer!

Internet Explorer nello scorso fine settimana ha stabilito il record di 2 milioni di download totali in 24 ore.Però Firefox 4,Rilasciato meno di 24 ore fa,ha battuto il record detenuto da Internet Explorer superandolo di ben 4 volte.Mentre Internet Explorer è stato scaricato da 2 milioni e oltre di persone,Firefox è stato scaricato 1 milione di volte nella prima ora,e circa 4 milioni di persone nelle prime 12 ore e si prevedono circa 8 milioni di download nelle 24 ore,superando il record di firefox 3 nel 2008.

 

Mozilla ha realizzato un sito specifico che visualizza un contatore in tempo reale.Ogni volta che un utente clicca sul link del download o effettua l’aggiornamento, viene inviato il suo IP in forma anonima e viene indicata la sua posizione geografica mediante un puntino luminoso. Attualmente il numero di download è di circa 15.242.900, di cui circa 6.247.731 solo in Europa.

Annunci

Rilasciato Firefox 4!

Dopo 12 versioni beta e 2 versioni RC, Mozilla annuncia ufficialmente la disponibilità di Firefox 4 per Windows, Mac e Linux. L’interfaccia utente è stata completamente riprogettata ed ora presenta un look minimale simile a quello di Chrome, un nuovo motore di rendering delle pagine web (Gecko 2.0) e il nuovo motore JavaScript JagerMonkey.

 

Queste novità consentono una maggiore velocità nel caricamento delle pagine e il supporto ai recenti standard WebM di Google, HTML5, CSS3 e WebGL. Inoltre, dovrebbe essere stato risolto uno dei difetti delle versioni precedenti, ovvero la lentezza all’avvio.

Tra le altre caratteristiche si segnalano ilsupporto all’accelerazione hardware per sfruttare la scheda video, la gestione separata dei processi che consente la chiusura della singola tab in caso di crash dei plugin e Sync per sincronizzare preferiti, password e cronologia su diversi computer.

A differenza del recente Internet Explorer 9, Firefox 4 è compatibile anche con Windows XP che, secondo Mozilla, è utilizzato ancora da circa il 40% degli utenti.

AMD Radeon HD 6990 4GB

Oggi AMD presenta la nuova Radeon HD 6990 4GB, scheda grafica molto attesa dagli utenti che andrà a sostituire la “vecchia” Radeon HD 5970 2GB, attuale top di gamma AMD basata su architettura Cypress. Questa scheda è dedicata alla fascia enthusiast degli utenti che cercano le massime prestazioni.

Il debutto di questa nuova scheda da parte di AMD è stata attesa con estremo entusiamo dagli utenti, che non vedevano l’ora di avere tra le mani una scheda video dalla potenza elevatissima. Nei mesi precedendi AMD ha fatto debuttare la nuova architettura HD 6000, prima con Barts, una rivisitazione di Cypress, e poi con il debutto di Cayman, vera novità rispetto alla generazione precedente. Queste nuove schede anche se di nuova architettura non andavano a sostituire il top gamma che è stato rappresentato fino ad adesso dalla Radeon HD 5970 2GB, scheda grafica dedicata agli utenti enthusiast e dotata di doppio chip grafico sullo stesso PCB. La HD 5970 2GB è stata fino a questo momento il top gamma per eccellenza, essendo anche la scheda video più veloce sul mercato. Gli utenti però attendevano con interesse anche la nuova generazione in sostituzione della già collaudata Cypress a doppia gpu. Le voci che si sono susseguite in questi mesi indicavano la conferma che AMD si stava muovendo in questa direzione proponedo la nuova scheda grafica di riferimento in assoluto, capace di regalare prestazioni e feature senza eguali.

Oggi AMD presenta la nuova scheda dual gpu ANTILLES dotata di doppio chip grafico con architettura CAYMAN. Lo stesso chip, con medesima architettura, attualmente è montato sulle Radeon HD 6950 e HD 6970 che rappresentano per AMD la proposta di fascia alta. Il chip grafico Cayman è dotato di ben 24 SIMD, ciascuno è costituito da 16 thread processor VLIW-4. La HD6970 è dotata di 1536 Stream Processor, mentre nella HD 6950 ne possiamo trovare 1408. Le TMU sono 96, in rapporto di 4 per ogni SIMD, mentre il numero di ROPs è di 32. Nella HD 6950 essendo disabiltati 2 SIMD, troviamo un numero inferiore di Stream Processor e 88 TMU. Entrambe le schede adottano 2GB di memoria di tipo GDDR5, che permetterà di giocare senza alcun problema anche ad elevate risoluzioni in configurazione multi monitor.

Nella AMD Radeon HD 6990 4GB troviamo il cuore grafico Cayman XT nella sua interezza, ma come già abbiamo accennato sul pcb ne troviamo ben due. Le frequenze di partenza sono di 830 MHz per ciascun core grafico e memoria grafica di tipo GDDR5 funzionante a 1250 MHz. In questo modo la HD 6990 può vantare ben 5.10 TFLOPS di potenza computazionale ed una Bandwidth di 320 GB/s ed un consumo complessivo di 375W.

Riassumiamo brevemente le principali novità delle schede video Cayman, che analizzeremo approfonditamente nel corso della recensione:

  • Miglioramento dell’efficienza e ristrutturazione dell’architettura
  • Miglioramento delle prestazioni nei calcoli geometrici
  • Miglioramento della qualità dell’immagine
  • Nuovo sistema di gestione dinamica della potenza
  • Il doppio chip grafico Cayman che equipaggia ogni Radeon HD 6990 è dotato di ben 24 SIMD, ciascuno è costituito da 16 thread processor VLIW-4. Ogni singolo chip grafico è dotata di 1536 Stream Processor, mentre le TMU sono 96, in rapporto di 4 per ogni SIMD, il numero di ROPs è di 32. Ad ogni gpu sono associati 2GB di memoria di tipo GDDR5, che permetterà di giocare senza alcun problema anche ad elevate risoluzioni in configurazione multi monitor. Il processo produttivo è quello ormai collaudato  a 40nm, mentre ogni chip grafico ha dimensione del Die di 389mm2 ed è dotato di 2.64 miliardi di transistor. Per la Radeon HD 6990 abbiamo una capacità computazionale di ben 5.10 TFLOPS (830 MHZ) o di 5.40 TFLOPS (880 MHz), mentre il Texture FillRate è di 159.4 Gtex/s (830 MHz) o di 169.0 Gtex/s (880 MHz). Il Pixel FillRate è di 53.1 Gpix/s (830 MHz) o di 56.3 Gpix/s (880 MHz). Ogni gpu ha un controller interno per le memorie a 256bit, che in abbinamento a memorie di tipo GDDR5 permette di ottenere una banda passante verso la memoria di ben 320 GB/s. I consumi si assestano su ottimi livelli, AMD infatti dichiara appena 37 W in idle, 375W come massimo assorbimento con il selettore bios in posizione standard (pos.2), mentre con un uso tipico in game siamo sui 350 W. Spostando il selettore bios alla posizione più spinta, i consumi crescono ed arriviamo a 450 W come massimo assorbimento e 415 W tipici in condizioni di gaming. La scheda necessita di doppio connettore ad 8pin PCI-E da parte dell’alimentatore.Che ne pensate? Riuscirà a superare il nuovo mostro della nvidia? 🙂